Yerma

Home / Yerma

Yerma

Nato dopo una
versione sperimentale del 2005, lo spettacolo vanta un nutrito cast, con
Manuela Lomeo nel ruolo del titolo, in una intensa prova d’attrice.  Lo spettacolo, realizzato per la stagione “Percezioni”
de “Gli Stravaganti”, darà spunto ai registi per una nuova messinscena
realizzata per il Teatro Stabile di Mascalucia, nel 2017, che vanterà diversi
premi e riconoscimenti
.

Note di regia

Yerma di Federico
Garcìa Lorca

racconta di una contadina di nome Yerma, una donna frustrata per il fatto di non poter
dare alla luce dei figli con suo marito, Juan. L’opera esplora il conflitto interno della protagonista che aspira e cerca
infruttuosamente di diventare madre, per sentirsi una donna completa. Juan, suo
marito, non può né vuole avere figli, una realtà struggente per la protagonista
che renderà ufficiale la sua tragedia quando deciderà di compiere l’atto
estremo. La regia gioca sulla libertà che Lorca lascia nelle pause tra le
battute, nei passaggi temporali che separano i diversi quadri, grazie ai quali
il disegno registico dà la possibilità allo spettatore di fantasticare su ciò
che non si dice, su quello che non accade in scena. Il pubblico, così, ha la
possibilità di completare il puzzle ponendo, come pezzo mancante, il tassello
della propria immaginazione. Lo spazio scenico è altresì uno spazio
immaginario, psicologico, unico e frammentario, nel quale la protagonista,
nella sua ricerca di rendere fertile tutta l’essenza umana, si muove rivivendo
il suo dramma.

Scheda spettacolo