Sogno di una notte di mezza estate

Home / Sogno di una notte di mezza estate

Sogno di una notte di mezza estate

Spettacolo
realizzato in occasione dell’inaugurazione della prima stagione organizzata da
Buio in Sala nel 2007/2008 presso il Teatro Tezzano di Catania, e ripreso nel
2015 (con il cast dei crediti che leggete) per le scolaresche. Lo spettacolo replica
anche presso il Teatro Politeama di Caltagirone.

Note di regia

Il confronto con un testo così celebre, che incarna una
vera pietra miliare della drammaturgia di tutti i tempi, come Sogno di una notte di mezza estate,
funge per noi da stimolo, da sfida, da sprone sempre nuovo. Questa messinscena
del capolavoro shakespeariano si muove tra antico e moderno, dove una lontana
intuizione di stampo classico è consciamente miscelata ad un sapore atemporale
e fantastico. Alla parola, che molto più spesso è poesia, viene accordato uno
scrupoloso disegno gestuale che, come il più sensibile degli ingranaggi, dà
vita all’azione dell’intera commedia. Le vicende delle due coppie di innamorati
che si rincorrono e si scontrano in questo luogo governato da fate e folletti
attraversano come un filo rosso le atmosfere descritte. E avviene ancora che la
Regina delle fate sia incendiata dalla gelosia per il Re degli spiriti; quest’ultimo,
insieme al suo fedele Puck col quale costruisce squisiti intermezzi mimici,
coinvolge nei suoi giochi una compagnia di attori artigiani. Tra questi, spicca
Bottom (nella nostra traduzione Chiappa)
qui raffigurato come in un’iconografia vetusta e impolverata di un attore di
goldoniana memoria. Realtà e fantasia si fondono in una delle creazioni
drammaturgiche più apprezzate di sempre.

Dettagli